Photo: Gerard Stolk Source: Flickr License: CC 2.0

L’avvocato di Ali B, Bart Swier, ha “la ferma convinzione che il Pubblico Ministero rigetterà i casi contro il suo cliente”. Secondo il legale la Procura gli ha detto “che non è in corso alcuna indagine penale” in risposta alle denunce contro Ali B, dice NOS.

La Procura afferma che è effettivamente vero che al momento non è in corso alcuna indagine, ma un portavoce sottolinea che si sta valutando se debba essere avviata un’inchiesta. Una decisione in merito può richiedere settimane, anche perché il Pubblico Ministero attende altre denunce a seguito della trasmissione BOOS.

Ali B sostiene di non essere mai stato colpevole di molestie a ​​The Voice of Holland. “Non ho mai cercato alcun rapporto sessuale con una candidata” nonostante ammetta di aver avuto rapporti con qualcuna di loro ma sempre consensuali.

Nel  programma online BOOS, hanno parlato in forma anonima due donne che hanno presentato denuncia contro Ali B. Una ex partecipante di The Voice of Holland ha denunciato uno stupro mentre un’altra donna non era chiaro esattamente cosa avesse denunciato, ma secondo l’avvocato Swier, anche in questo caso si tratta di stupro.

In BOOS, una ex partecipante di The Voice ha raccontato che otto anni fa, dopo essere stata eliminata, aveva fatto sesso con Ali B, dopo che questi aveva mostrato il suo studio.  Ali B crede di sapere chi abbia sporto denuncia, ma è fermamente convinto di non averla violentata. Il sesso è avvenuto molto tempo dopo che la donna era stata a The Voice, dice e in ogni caso, sottolinea a NOS, sarebbe stato un rapporto consensuale. 

Ali B afferma che il caso tende ad essere un processo mediatico, ma che non si è mai reso colpevole di abuso della sua posizione di personaggio noto, “per non parlare di un reato “. Il suo avvocato non intende sporgere denuncia per diffamazione e calunnia, come ha fatto l’avvocato di Marco Borsato dopo che una donna lo ha accusato di violenze.