La sottosegretaria Van Huffelen ha spiegato, durante il dibattito sullo scandalo dei sussidi, perché le vittime non hanno ancora ricevuto sul conto in banca i 30mila euro promessi a Natale. Alcuni partiti, come PVV e SP, hanno chiesto spiegazioni, dice NOS. Van Huffelen sottolinea che il governo ha detto in quella riunione del 22 dicembre che i soldi arriveranno prima del 1 maggio.

Il governo non ha effettuato ancora i bonifici perché il denaro non dovrebbe arrivare immediatamente ai creditori o alle agenzie di recupero crediti: fare un bonifico è semplice ma i soldi non dovrebbero scomparire immediatamente.

Ecco perché il caso viene esaminato attentamente prima del trasferimento e vengono chiamati anche i genitori interessati: potrebbero essere scioccati se, improvvisamente, ricevessero un importo così alto sul loro conto, ha detto la sottosegretaria che conferma la prossima settimana come data per il pagamento dei 30mila euro alle prime famiglie.