Donald Trung Quoc Don (Chữ Hán: 徵國單) – Wikimedia Commons – © CC BY-SA 4.0 International.(Want to use this image?), CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Il Pubblico Ministero indagherà sul ruolo svolto dall’ex consiglio di ABN Amro, sotto la guida di Gerrit Zalm, in possibili errori nel controllo delle frodi legate al riciclaggio di denaro, dice NOS. Secondo FD sta indagando se il dirigente possa essere incriminato.

Il Dipartimento di Giustizia ha avviato un’indagine sul riciclaggio di denaro e sul finanziamento del terrorismo nel 2019; la banca è sospettata di non aver segnalato transazioni insolite o di non averle segnalate in tempo. La banca, inoltre, è accusata di non aver controllato adeguatamente l’origine dei fondi di alcuni clienti.

Secondo FD, scrive NOS, il fulcro delle violazioni è stato il periodo 2013-2018, quando Zalm guidava la banca.

La policy generale del pubblico ministero, da tempo è cambiata: prima, il risarcimento sembrava essere sufficiente ma ora, viene richiesto anche di perseguire penalmente i dirigenti ritenuti responsabili di comportamenti illeciti.