Aria di cambiamento nel settore della sanità infantile: dopo la decisione del governo di lasciare parte delle spese di degenza psichiatrica, per figli ricoverati, a carico delle famiglie, i risultati di un sondaggio condotto dal Ministero della Sanità potrebbero costringere il governo a un passo indietro.

Gli olandesi, in generale, non hanno gradito. Anche il PvdA ha commentato negativamente, sostenendo che i problemi finanziari non dovrebbero mai ostacolare la cura dei minori. Sì, perché la decisione del governo fa parte delle misure di “aggiustamento strutturale” contenute nel Budget 2016.

Il VVD, invece, si dice a favore degli oneri a carico delle famiglie. Per i liberali, infatti, non sarebbe irragionevole chiedere un contributo per i costi giornalieri nelle strutture sanitarie.

In questi giorni Martin van Rijn, ministro della Sanità, sta trattando con VNG, l’Associazione Nazionale dei Comuni Olandesi; l’obiettivo, accennato anche alla Kamer la settimana scorsa, è quello trovare un compromesso prima che venga ridiscusso il Budget 2016.