SALUTE Gli esperti avvertono: giorni contanti per il fumo all’esterno dei locali

Secondo gli esperti olandesi della ristorazione, il divieto di fumo, già presente all’interno dei luoghi pubblici, presto coinvolgerà anche gli spazi esterni degli stessi locali. Secondo fonti di AD, infatti, il numero di consumatori che chiedono zone no-smoking all’aperto sarebbe in netto aumento, per cui l’abitudine di fumare nelle terrazze dei locali avrebbe, almeno nei Paesi Bassi, i giorni contati.

Marc Willemsen, professore alla Scuola di Salute Pubblica dell’Università di Maastricht ed esperto di controllo del tabagismo, nel corso di un’intervista al quotidiano ha poi confermato come le sigarette siano “passate di moda” e l’abitudine del fumo divenuta una pratica “poco etica e sempre meno accettata anche all’aria aperta”.

Tutto ciò in un paese, ricordano poi dall’associazione Clean Air Nederland (CAN), dove solamente un 25% di fumatori “causa disturbo” al restante 75% della popolazione, che secondo le statistiche non sarebbe affetto dalla dipendenza da nicotina. La stessa CAN, sempre secondo AD, starebbe infine preparando un causa legale per limitare il diritto di fumo nel settore (privato) della ristorazione.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli