Un lavoro congiunto dell‘Università di Utrecht, della TU di Delft e dell’UvA ha dato vita a SleepCare: application che secondo gli sviluppatori aiuta a combattere l’insonnia.

Il programma registra dei veri e propri “schemi” del sonno, offrendo contemporaneamente alcune terapie guidate e sostitutive dei medicinali. Secondo il Project Manager, Robbert Jan Beun, dell’Università di Utrecht, l’app, specialmente sul lungo periodo, sarebbe nettamente più efficace dell’assunzione di sonniferi.

La ricerca, pubblicata sul Journal of Medical Internet Research, dimostra come un allenamento quotidiano e personalizzato consentirebbe, assieme all’uso di SleepCare, d’imparare a dormire meglio attraverso tecniche di rilassamento e igiene del sonno.