Secondo il nuovo report dell’istituto di salute pubblica RIVM, l’alimentazione della popolazione olandese è più salutare rispetto a dieci anni fa, anche se la dieta perfetta è lontana, riporta AD.

L’istituto, confrontando i dati relativi alle abitudini alimentari olandesi del 2007 con quelli del 2016, ha constatato che il consumo di carne rossa è calato dell’8%. Anche i latticini, tanto cari agli olandesi, sono leggermente meno popolari. Ma il calo maggiore è quello relativo al consumo di alcolici, diminuito del 19%, in parte dovuto all’innalzamento dell’età legale per l’acquisto da 16 a 18 anni, sostiene RIVM.

Il consumo di verdura, cereali e pasta, invece, non ha fatto grandi progressi. Infatti, solo il 16% degli olandesi assumerebbe i 250 grammi di verdura giornalieri consigliata, mentre solo il 13% i 200 di frutta.  Secondo RIVM, l’aumento del consumo di frutta equivarrebbe ad un mandarino alla settimana.

Il centro di dietologia e nutrizione Voedingcentrum ha pubblicato le linee guida ufficiali per una dieta salutare nel 2016.