Caffè e bar dovranno sbarazzarsi delle sale fumatori, create quando il divieto di fumo è stato introdotto nel 2008, hanno riferito i giudici della corte d’appello de l’Aia secondo NOS.

Il caso è stato sollevato dalla lobby Clean Air Nederland, secondo la quale con l’utilizzo delle speciali sale fumatori, i Paesi Bassi hanno infranto i termini dell’accordo con l’Organizzazione mondiale della sanità.

In tale accordo, l’Olanda ha dichiarato che avrebbe adottato misure per impedire alle persone di essere esposte al tabacco in “luoghi pubblici al chiuso”. Il tribunale ha ora stabilito che questo vale anche per le sale fumatori nei bar e nei caffè.

La corte ha detto che i non fumatori potrebbero sentire la pressione sociale di unirsi ai fumatori nelle aree fumatori. Inoltre, il fumo sfugge inevitabilmente dalle stanze e anche il personale del bar che deve pulirle è esposto al tabacco.

‘Questo è pericoloso, perché è stato stabilito che non esiste un livello sicuro per l’esposizione al fumo di tabacco’, ha dichiarato la corte nella sua sentenza. Il tribunale ha respinto, invece, la richiesta dell’associazione CAN che avrebbe voluto il divieto di fumare esteso anche alle sale fumatori degli edifici pubblici, sostenendo di non aver fornito prove sufficienti.