I proprietari di bar e caffetterie presenteranno al governo una richiesta di risarcimento danni di diversi milioni di euro se il governo procederà con i piani di chiudere tutte le sale fumatori entro due anni. 
KHN, lobby del settore alberghiero, afferma che un periodo di transizione di almeno cinque anni è necessario per ammortizzare gli investimenti in costosi sistemi di ventilazione e stanze separate. 
Un’indagine ha mostrato che il conto medio per una sala fumatori è di € 12.500 e senza un periodo di transizione più lungo, molti proprietari di bar non potranno ammortizzare il costo ha detto il presidente Robèr Willemsen al Telegraaf. A febbraio la corte d’appello ha  stabilito che i bar dovranno chiudere le stanze per fumatori, istituite quando il divieto di fumo è stato introdotto nel 2008.
Il caso è stato sollevato da Clean Air Nederland che sosteneva come l’Olanda, con le sale fumatori, violasse i termini di un accordo con l’Organizzazione mondiale della sanità. In tale accordo, i Paesi Bassi hanno affermato che avrebbero preso provvedimenti per impedire alle persone di essere esposte al fumo di tabacco in “luoghi pubblici al chiuso”. 
Il tribunale ha ora stabilito che questo vale anche per le sale fumatori nei bar e nei caffè.