Ryanair  lunedì ha annunciato che  ridurrà la capacità di volo del 20% per i mesi di settembre e ottobre a causa del coronavirus. “Le prenotazioni anticipate si sono notevolmente indebolite negli ultimi 10 giorni, data la continua incertezza sui recenti tassi di crescita del Covid in alcuni paesi dell’UE”, ha spiegato la compagnia aerea in un comunicato stampa.

“La maggior parte di questi tagli sarebbero riduzioni di frequenza piuttosto che chiusure di rotte”, hanno detto, “e saranno fortemente concentrate su paesi come Spagna, Francia e Svezia, dove l’aumento dei casi Covid ha portato a maggiori restrizioni di viaggio”.

Si concentreranno anche sull’Irlanda, “che continua a imporre una Green List unicamente restrittiva”, con il paese che impone quarantene ai visitatori provenienti da paesi in cui i contagi sono inferiori rispetto all’Irlanda, ha aggiunto Ryanair.

I passeggeri interessati dal provvedimento riceveranno un’e-mail nel corso della giornata, ha detto un portavoce di Ryanair nel comunicato. Il 6 agosto, la compagnia aerea aveva annunciato di aver ripristinato il 60% del suo normale orario di volo.