Jos van Zetten, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons

Secondo un sondaggio di Een Vandaag, la maggior parte dei membri del VVD non vuole più Rutte come leader del partito alle prossime elezioni parlamentari
Questa maggioranza ritiene che il primo ministro Mark Rutte non dovrebbe più essere il leader del proprio partito alle prossime elezioni parlamentari, hanno detto i circa 500 membri del VVD prima del congresso autunnale in corso.

“Pensano che Mark Rutte abbia fatto un buon lavoro negli ultimi 16 anni come leader ma pensano sarebbe meglio se questo fosse il suo ultimo mandato”, ha scritto il programma analizzando i risultati.

Molti membri del partito ritengono che Rutte stia ostacolando l’attuazione delle politiche VVD e il gruppo più numeroso, il 37)%, ritiene che il partito sia cambiato in senso negativo con Rutte, dalle elezioni. Circa due terzi (65%) ritengono che le opinioni del VVD non siano sufficientemente visibili nella politica del governo, dicono a proposito della guida del premier, leader dei liberal-conservatori dal 2006.

La fiducia degli elettori del VVD in Rutte è fortemente diminuita, mostra la stessa ricerca: lo scorso maggio era del 96%, ora è scesa al 57%.

Il sondaggio è stato condotto dal 14 al 18 novembre nell’ambito del panel di opinione EenVandaag: il sondaggio ha coinvolto 4.865 persone che hanno votato per il VVD alle elezioni parlamentari del 2021 e 471 membri del VVD.