“Se fosse necessario fare un altro passo, allora dovremmo scegliere tra la chiusura del settore della ristorazione e ulteriori restrizioni per le persone che non sono vaccinate”, ha detto Rutte. Spera che non si arrivi a quel punto e che il numero di ricoveri diminuisca nei prossimi tempi, ha detto il premier in conferenza stampa.

Nel prossimo periodo, il governo esaminerà i dati, tra le altre cose, per vedere se le nuove misure stanno avendo effetto.

“Se ciò non avvenisse dovremo andare L passaggio successivo.” Rutte ha sottolineato di non voler andare oltre, perché ciò avrebbe un effetto negativo sulle persone non vaccinate. Ma se la tendenza non si inverte, il governo uscente ritiene realistiche le nuove misure dal 12 novembre.