Il primo ministro Rutte avverte che se il numero contagi non calerà, saranno necessarie ulteriori misure. Alla sua conferenza stampa settimanale del venerdì, ha risposto a domande sul nuovo picco di 6.000 contagi e al trend crescente di ricoveri in ospedale dice NOS.

“Lo scopo di queste ultime misure è ridurre il numero di contatti. È ancora troppo presto per determinare se i provvedimenti stanno producendo risultati sufficienti”. Nuove misure? Rutte non si pronuncia e dice di voler attendere le prossime 72 ore.

Pur evitando di entrare nel merito, ai giornalisti ha risposto che l’horeca, i teatri e le attività sportive potrebbero essere sospesi sostenendo di volere che le persone con patologie non Covid, possano continuare a curarsi.

L’unica novità è che il governo pianifica una strategia di lunga durata, come quella adottata in Irlanda.