NL

NL

Rutte ha cancellato messaggi con l’ex ministro della Salute, sui primi giorni della pandemia

Il primo ministro Mark Rutte avrebbe cancellato messaggi di testo scambiati con l’allora ministro della Salute Hugo de Jonge durante il primo periodo della crisi Covid-19. Il Ministero della Salute ha archiviato i messaggi distrutti da Rutte, ma da allora il contenuto è stato dichiarato riservato, ha scritto de Volkskrant.

Che Rutte abbia cancellato il contenuto della sua comunicazione con De Jonge durante la crisi del Covid-19 risulta da un elenco stilato da  VWS in relazione a una richiesta di accesso agli atti da parte di de Volkskrant sulla base della legge che consente l’accesso agli atti pubblici da parte dei media, dice NOS.

L’elenco dell’inventario menziona il traffico iMessage tra Rutte e De Jonge tra marzo 2020 e giugno 2020: un portavoce del governo ha confermato che il materiale non era stato precedentemente reso pubblico, secondo de Volkskrant che avrebbe voluto visionare quei messaggi, dopo che nel maggio 2022 si è saputo che Rutte cancellava quotidianamente tutta la messaggeria con la quale interagiva con i colleghi.

Il giornale ha scritto che i messaggi diffusi dal ministero degli Affari generali resi pubblici nel giugno 2021 erano pochi e sebbene Rutte fosse noto per “governare tramite messaggi di testo”, in pratica nessuno di questi era stato archiviato e nessuno figurava nella corrispondenza con De Jonge.

“Quando ha archiviato i suoi messaggi di testo, il Primo Ministro ha agito in conformità con le linee guida governative applicabili all’epoca”, ha detto un portavoce, ha riferito de Volkrkant. “Il ministro De Jonge ha conservato tutti i suoi messaggi. Questo spiega perché ci sono più messaggi depositati presso il ministero della Salute VWS”.

Ora, il Primo Ministro salva tutti i suoi messaggi di chat, secondo de Volkskrant.

SHARE

Altri articoli