L’avvocato olandese Alex van der Zwaan ha ammesso di aver mentito al team di indagine sulle possibili interferenze della Russia nelle elezioni presidenziali degli Stati Uniti nel 2016, guidato dal procuratore americano Robert Mueller. Mueller ha accusato Van de Zwaan di aver mentito all’FBI scrive il Washington Post.

Van der Zwaan ha mentito sui suoi contatti con Rick Gates – un ex dipendente che ha lavorato alla campagna di Donald Trump. Gates e l’ex manager della campagna Paul Manafort sono accusati, tra le altre cose, di riciclaggio di denaro sporco, truffa e spionaggio per un paese straniero, l’Ucraina.

Interrogato dalla squadra di Mueller a novembre, Van der Zwaan avrebbe detto di aver parlato con Rick Gates e una terza persona della quale non ha voluto indicare il nome e conosciuta come Persona A. È anche accusato di aver mentito in una telefonata con Gates e Person A. a settembre 2016 e di aver nascosto e distrutto email.

Gli unici dettagli forniti dai pubblici ministeri americani sull’identità della Persona A. sono che la persona era da molto tempo socio in affari di Manafort e aveva parlato con Van der Zwaan in russo, secondo il Washington Post.

Alex van der Zwaan ha lavorato nella filiale londinese dello studio legale americano Skadden Arps. Lo studio legale ha aiutato il governo ucraino a redigere un rapporto nel 2012 che sosteneva la condanna per corruzione dell’ex primo ministro Yulia Tymoshenko. L’Unione europea e gli Stati Uniti ritengono che le accuse contro l’ex primo ministro siano di natura politica.

A quel tempo, Manafort e Gates lavoravano come consulenti del presidente ucraino. La telefonata tra Van der Zwaan, Gates e Person A. riguardava questo rapporto, spiega Washington Post.

Skadden Arps ha licenziato Van der Zwaan l’anno scorso e ha dichiarato che lo studio legale sta cooperando con le autorità in questa indagine.

Prestare una falsa dichiarazione agli investigatori è considerato un reato negli Stati Uniti. Per questo Van der Zwaan rischia fino a sei mesi di carcere. Udienza il 3 aprile.