I membri di un’organizzazione terroristica sgominata a settembre con l’accusa di preparare un attentato nei Paesi Bassi, hanno ricevuto addestramento in un parco vacanze a Weert. Il training consisteva nell’imparare a usare pistole e kalashnikov e ad indossare i giubbotti antiproiettile, dice RTL Nieuws.

L’addestramento sarebbe avvenuto il 27 settembre. Quattro dei sette sospetti in custodia sarebbero stati arrestati durante l’addestramento paramilitare. Tra loro c’erano anche due poliziotti sotto copertura. La fonte sentita da RTL sottolinea che non sono stati sparati colpi e che tutte le armi da fuoco erano state disattivate. Un addestramento in piena regola, insomma.

Il training si è svolto in un cottage nel parco vacanze di Weerterbergen. Prima della formazione, la polizia ha installato microspie nel cottage e gli agenti di polizia sotto copertura hanno consegnato ai sospetti cinque pistole e li hanno istruiti su come usare le armi. I sospettati hanno anche provato i giubbotti antiproiettile e kalashnikov. Gli agenti undercover erano stati presentati ai membri della cellula come esperti di armamenti.

Poco dopo che i sospetti hanno lasciato il parco vacanze di Weert in un furgone, la polizia è intervenuta: quattro uomini sono stati arrestati sul posto, altri tre sospetti ad Arnhem.

Il pubblico ministero e gli avvocati dei sospetti non hanno commentato le rivelazioni.