Ristoranti ed eventi “corona proof”? Stando a RTL Nieuws, il governo cerca di dare una speranza al settore horeca (allargato) con alcune sperimentazioni che potrebbero dare il via libera alla riapertura di alcuni esercizi che rispettassero certe condizioni. L’horeca è chiusa al pubblico dal 14 ottobre e anche con un calo dei contagi, le speranze per il settore sono minime. 

L’OMT, il team di esperti che consiglia il gabinetto, aveva raccomandato di esaminare i modi in cui i ristoranti possano aprire in sicurezza. I ministeri sarebbero a lavoro con il settore e nelle prossime settimane, dovrebbe partire un esperimento con 25 ristoranti. Stando a RTL, le condizioni minime necessarie saranno le seguenti:

un numero massimo di visitatori per metro quadrato, una buona ventilazione, massimo 4 persone per tavolo, percorsi per clienti e personale, mascherine obbligatorie, divisori ai tavoli, accordi rigidi su orari di chiusura e vendita di alcolici.

La sperimentazione dovrebbe partire a breve e a dicembre sarà chiaro se potrà essere, oppure no, estesa. Se i risultati si rivelassero positivi e il numero di contagi continuasse a diminuire, l’obiettivo è quello di aprire i ristoranti entro la fine dell’anno.

Sperimentazioni anche per convegni, partite di calcio, spettacoli teatrali e festival, dice RTL: l’idea, ad esempio, è quella di organizzare un concerto al coperto ad Ahoy o allo Ziggo Dome per 1300 persone, dove i visitatori vengono suddivisi in ‘bolle’ di massimo 250 persone. Ogni “bolla” ha il proprio servizio igienico e bar e ognuno dovrebbe mantenere le distanze.  I visitatori vengono sottoposti a screening fino a due settimane dopo per vedere se hanno contratto il virus.

Per le partite di calcio con il pubblico si considerano la Johan Cruyff Arena, il Goffert Stadium o il Rat Verlegh Stadium Breda. Il Beatrix Theatre di Utrecht è nella foto per la conferenza d’affari e lo spettacolo teatrale. I festival all’aperto dovrebbero preferibilmente svolgersi al parco di Walibi, dice ancora RTL.

Se gli esperimenti dovessero funzionare, gli eventi saranno di nuovo possibili e potranno ospitare il 60/70% della capacità.