La festa di addio per ministri e sottosegretari nell’ultimo governo sarebbero costati al contribuente oltre € 300.000, dice RTL Nieuws. I ministri della Giustizia e degli affari interni – Stef Blok, Klaas Dijkhoff e Ronald Plasterk – hanno organizzato insieme una festa del valore di  71.000 €, ha detto il programma tv. L’addio al ministero delle finanze di Jeroen Dijsselbloem e Eric Wiebes è costato € 46.500.

Per legge, spiega la tv, un evento di fine mandato non può costare più di € 30.000 per ministro quindi nessuna regola sarebbe stata infranta ma l’opposizione è comunque insorta: il conto è troppo salato e 30.000 euro troppi soldi per un ricevimento di questo tipo, si è lamentato il deputato del CDA Harry van der Molen.

Tuttavia, i parlamentari dei partiti di governo hanno detto a RTL che gli eventi sono molto più di una festa di addio e sono frequentati da centinaia di persone.

RTL ha anche evidenziato i regali di addio ad alcuni ministri che per legge, non dovrebbero valere più di € 750. La ministra della Difesa Jeanine Hennis è stata l’unica a superare il tetto con uno zaino da trekking del valore di 768e.

Il ministro della giustizia Stef Blok ha ricevuto un “contributo” economico per la porzione di terra che è solito coltivare nel tempo libero mentre  Sharon Dijksma ha ricevuto un workshop di cucina. Il ministro degli Esteri Bert Koenders ha avuto una sua foto in visita ufficiale in Indonesia, del valore di 260 euro.