La Procura (OM) ha avviato un’indagine penale su commenti razzisti di agenti di polizia di Rotterdam in un gruppo WhatsApp. I cinque agenti di polizia collegati alle dichiarazioni sono stati sospesi dal servizio mentre l’indagine è in corso, riferisce NOS.

L’indagine è stata avviata dopo che il quotidiano NRC ha parlato di un gruppo WhatsApp in cui gli agenti di polizia hanno detto di voler “sparare” a persone di minoranze etniche. Secondo il giornale, le persone eticamente diverse sono state definite “kankervolk”, “kutafrikanen” e “pauperallochtonen”, insulti a sfondo razziale e sessista.

Il sindaco di Rotterdam Ahmed Aboutaleb ha detto di essere inorridito dai commenti e la polizia ha annunciato che l’indagine è in corso.