700 persone, alcune delle quali sventolando bandiere dell’NSB, la formazione collaborazionista olandese si sono riunite a Rotterdam sabato pomeriggio per una manifestazione organizzata dal leader del PVV Geert Wilders.

Il raduno ha visto la partecipazione di 100 persone dal Belgio, tra cui Filip de Winter, leader del partito populista Vlaams Belang e di vari gruppi olandesi di estrema destra, ha detto l’emittente NOS.

Wilders aveva organizzato la manifestazione per dare avvio alla campagna elettorale del PVV ora non più unica formazione di destra in Olanda ma in competizione con Leefbaar Rotterdam e il Forum voor Democratie.

Wilders sarebbe stato al raduno per circa 10 minuti, ha detto il corrispondente di RTL Frits Wester. Diversi membri della formazione multietnica Denk, il partito fondato da ex parlamentari laburisti di origine turca, hanno tenuto una contro-dimostrazione.

Il sostegno di Wilders è in calo nei sondaggi e il PVV, tradizionalmente non interessato al voto locale, ha invece deciso di correre in 30 comuni.