Source pic: Politie R’dam

De Fiscale inlichtingen- en opsporingsdienst (FIOD), la polizia finanziaria olandese, ha arrestato questa settimana due giovani di Rotterdam di età di 23 e 26 anni, sospettati di  riciclaggio di denaro tramite l’affitto di “case fantasma”, alloggi non registrati a nome di nessuno ma affittati illegalmente a scopi criminali. Oltre a loro, sono finite in manette altre sette persone.

L’operazione in forze, iniziata questa settimana ha portato alla perquisizione di 18 indirizzi a Rotterdam, 15 abitazioni e 2 locali commerciali. Durante i raid sono stati scoperti 150mila euro in contanti, 42 chili di cocaina, coltelli e gioielli, scrive Rijnmond. Uno degli edifici, si legge, era stato adibito a bordello clandestino.

“La criminalità immobiliare ha conseguenze negative per la sicurezza e la qualità della vita dell’area”, dice FIOD.