NL

NL

Rotterdam, infermiere a processo per rapporti sessuali con paziente. Cosa dice la legge?

In una clinica psichiatrica forense, un paziente e il suo infermiere di riferimento hanno avuto una relazione sessuale, ma la loro esperienza di questo evento è molto diversa. La donna, che era in trattamento per un disturbo di personalità dopo aver scontato una pena detentiva, afferma che la relazione è andata oltre i baci e gli abbracci, fino a includere rapporti sessuali completi. L’infermiere, invece, sostiene che si sia trattato solo di baci e carezze, e nega categoricamente che sia avvenuto qualcosa di più.

La situazione è emersa durante un’udienza in tribunale, quattro anni dopo gli eventi in questione. Il giudice ha esaminato nel dettaglio le testimonianze dei due, e la donna è sembrata particolarmente turbata quando sono stati menzionati atti sessuali espliciti. L’accompagnatore ha continuato a negare che sia successo qualcosa di più di semplici baci e abbracci, e ha affermato che i messaggi WhatsApp scambiati tra loro erano solo fantasie e non rappresentavano eventi reali.

L’accompagnatore ha anche affermato che era nuovo nel suo ruolo e che la formazione ricevuta presso la clinica Fivoor non era stata adeguata per gestire situazioni delicate come quella in cui si era trovato. Entrambi gli avvocati hanno criticato la clinica per non aver fornito un supporto adeguato e per non aver intervenuto in tempo per proteggere la paziente vulnerabile.

Il pubblico ministero è convinto che l’accompagnatore abbia avuto rapporti sessuali con la paziente, basandosi sulle testimonianze della donna e sui messaggi WhatsApp, e ha chiesto una pena di un anno di carcere. La donna ha dichiarato di essere stata danneggiata dalla relazione sessuale, affermando che è uscita dalla clinica in condizioni peggiori di quando vi era entrata, e che ha bisogno di terapia per il trauma.

L’accompagnatore, visibilmente emotivo durante l’udienza, ha espresso la speranza che il tribunale si concentri sui fatti reali. La sentenza sarà pronunciata il 19 giugno.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli