Pic credit: Wouter Engler. https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Burgemeester_Ahmed_Aboutaleb.jpg

Il sindaco di Rotterdam Ahmed Aboutaleb vorrebbe che i criminali non fossero più protetti dalle norme sulla privacy. Lo ha scritto il primo cittadino in una lettera al ministro della giustizia Ferd Grapperhaus.

Nei primi otto mesi di quest’anno, oltre 20.000 chili di cocaina sono stati intercettati nel porto di Rotterdam, scrive Metro. Una delle misure che Aboutaleb vuole adottare per combattere il traffico di stupefacenti e il contrabbando attraverso il porto è la rimozione di “barriere normative”, come le leggi sulla privacy che proteggono i criminali. Ad esempio, il sindaco vorrebbe autorizzare la polizia a poter ispezionare le aree portuali senza autorizzazione del magistrato.

Il sindaco vuole anche essere in grado di condividere ulteriori informazioni. “Non mi è permesso informare il sindaco di Groningen riguardo a un sospetto che si trasferisce a Groningen, e questo è assurdo”, ha detto Aboutaleb.

Inoltre, secondo il sindaco, sono necessarie molte più risorse per intercettare droghe e sottrarre beni ai criminali. La capacità della polizia è attualmente sottoposta a forti pressioni, scrive al consiglio comunale. Recenti sviluppi come le misure di sicurezza adottate dopo l’omicidio dell’avvocato Derk Wiersum non hanno migliorato le cose, afferma Aboutaleb.