Anche Rotterdam rischierà, a breve, di dover combattere contro l’invasione di turisti. Il consiglio comunale . “Non siamo Venezia e non siamo Amsterdam”, dice il consigliere comunale del PvdA, Dennis Tak. Secondo il politico quelle città, ormai, sono “perse” mentre Rotterdam ha ancora il lusso di potersi organizzare, scrive il Parool

Come? Aumentando la tassa di soggiorno, per esempio.

Rotterdam è diventata molto popolare tra i turisti negli ultimi anni. 1,3 milioni di visitatori hanno trascorso almeno una notte in città. Non parliamo ancora degli 8,3 milioni di Amsterdam, ma già abbastanza perchè la città stia pensando di correre ai ripari.

L’assessore al turismo Said Kasmi (D66) sta lavorando a questa politica e oggi ha discusso i suoi piani con i consiglieri comunali. La situazione è diversa rispetto ad Amsterdam perchè la città attira turisti più tranquilli, interessati soprattutto all’architettura e alla cultura.

Pensano, dice ancora Kasmi, ad una nuova politica alberghiera che punti di più sulla qualità. E soprattutto, l’obiettivo è di intervenire su Airbnb finchè sono in tempo.

Secondo Kasmi, con 1,3 milioni di turisti a Rotterdam, c’è ancora molto spazio per la crescita.