+31mag Channels

The Netherlands, an outsider's view.

MILIEU

Rotterdam, economia circolare in spazi votati al riuso

Benvenuti al BlueCity, dove 30 aziende stanno testando l’economia circolare senza sprechi



Una nuova area creativa è pronta al varo a Rotterdam: sono 30 le imprese insediate in un vasto complesso di piscine abbandonate sulle rive del fiume Maas e oltre a progettisti e ingegneri, ci sono bio-scienziati, coltivatori, ristoratori, birrai, architetti, falegnami. E centinaia di vermi, visto che l’idea è quella di creare un ecosistema che condivida le risorse e riutilizzi i rifiuti in un’ economia circolare di BlueCity.

Con l’ambiente minacciato dall’inquinamento, infatti, l’economia circolare non è più una scelta. Soprattutto considerando che il mondo genera 2 miliardi di tonnellate di rifiuti solidi all’anno.

È per questo che dal 2016, nei Paesi Bassi, è in vigore un progetto di strategia circolare che ha l’obiettivo nazionale di dimezzare l’utilizzo di materie prime entro il 2030. In particolare, è Rotterdam che sta cercando di promuovere questo movimento, indicando BlueCity come un’innovazione cruciale per il programma.

Bluecity, infatti rappresenta una risorsa impressionante:  nel 2012, ad esempio, un resort di Center Parcs, chiamato Tropicana, era finito in disuso. Tuttavia, per Siemen Cox l’infrastruttura sembrava una serra gigantesca. Così ha elaborato un piano per ospitare le startup dell’economia circolare nei vecchi spogliatoi delle terme sotto la cupola.

Da quel momento BlueCity ha voluto dare vita, nel resort Tropicana, a un ecosistema di imprenditori circolari. Così, l’ex locale notturno e centro eventi di Tropicana è diventato la prima ala circolare per uffici di Rotterdam, inaugurata due anni fa con 100 posti di lavoro, sale conferenze a noleggio e un bar-cucina. Sotto la cupola, poi, i vermi compostano tutti i rifiuti organici di BlueCity nelle viscere di cemento dell’edificio. Nei laboratori di produzione, infine, i manghi diventano pelle, la plastica riciclata viene stampata in 3D in nuovi prodotti per il mercato e concetti rigenerativi a base biologica, come i mobili in micelio, vengono coltivati e testati.

Per non parlare dei birrai artigianali di Vet & Lazy, che stanno sviluppando un pionieristico sistema di purificazione dell’acqua piovana privo di sostanze chimiche, o del ristoratore circolare Arabella van Aartrijk, che prepara biscotti a partire dal grano di Vet & Lazy e salva il cibo “brutto”.

Nonostante questo, ci sono voluti più di tre anni alla Commissione Europea per realizzare le 54 azioni indicate nel suo pacchetto di economia circolare. E questo rappresenta solo lo stimolo per il cambiamento, non il cambiamento stesso.



31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!