+31mag Channels

The Netherlands, an outsider's view.

MILIEU

Rotterdam, consiglio approva stop al carbone. No delle autorità portuali

Secondo il consiglio, non rinnovare il contratto con la EMO sarebbe l'unico modo di rispettare gli accordi di Parigi. Ma saranno le autorità portuali a scegliere



Il consiglio comunale di Rotterdam vuole mettere fine alle attività di stoccaggio e trasporto di carbone del porto cittadino: la città del Zuid Holland è attualmente uno dei più grandi centri dedicati al carbone dell’Europa occidentale.

Ora che il contratto con la compagnia di trasbordo EMO sta per scadere, la maggioranza del consiglio comunale ha sostenuto la proposta fatta da GroenLinks di non procedere per alcun rinnovo. Il consigliere del GroenLinks Arno Bonte ha detto che un contratto di 25 anni non sarebbe compatibile con l’accordo di Parigi sul clima. “Se vogliamo prendere l’accordo sul serio, Rotterdam dovrà dire addio al carbone” ha scritto sul sito web del partito.

GroenLinks auspica che il porto sia completamente liberato dal carbone entro il 2030. Ad ogni modo, a decidere se rinnovare o meno il contratto dovranno essere le autorità portuali e non il consiglio comunale. E pare che non ci sia alcun cambiamento in programma.

Terminare il contratto di leasing con la EMO significa che non si potrà più produrre acciaio, ha detto ad AD il portavoce della capitaneria di porto Sjaak Poppe. “Niente più acciaio vuol dire niente più pale eoliche e  vbuol dire anche niente più trasporti pubblici, o bici.” Secondo Poppe insomma il carbone dovrà continuare ad essere la soluzione, finché non verranno studiati nuovi metodi sostenibili per produrre l’acciaio.



31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!