The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

UNDERGROUND

Rotterdam, coffeeshop addio? Il sindaco: coltiviamo la cannabis legalmente e cerchiamo nuove vie di distribuzione

"La questione è se i coffeeshop saranno ancora necessari in futuro", ha detto nel municipio di Rotterdam mercoledì

Rotterdam ha in programma di avviare un esperimento locale di coltivazione della cannabis, ha annunciato il sindaco Ahmed Aboutaleb. Il primo cittadino ha già parlato con il nuovo Ministro della Giustizia Ferdinand Grapperhaus per candidare la sua città a partecipare all’esperimento regolamentato della coltivazione della cannabis promossa dal nuovo governo.

“Sono stato uno dei primi sindaci a parlare con il ministro della giustizia Grapperhaus. Mi piacerebbe che Rotterdam fosse il primo comune a sperimentare la coltivazione regolamentata”, ha detto annunciando la nuova politica municipale sulla cannabis, riferisce AD.

Il piano di Aboutaleb è pronto da tempo, scrive AD ma Rotterdam non era in grado di attuarlo, perché – finora – il governo nazionale si era sempre schierato contro la coltivazione della cannabis regolamentata.

Secondo Aboutaleb con la coltivazione regolamentata cambierà del tutto il mercato della cannabis: non è ovvio, ha detto ai media, che i coffeeshop continueranno ad essere il punto di distribuzione principale.

“La questione è se i coffeeshop saranno ancora necessari in futuro”, ha detto nel municipio di Rotterdam mercoledì. Tra le  alternative, Aboutaleb ha elencato alla stampa consegne a domicilio e distributori automatici.

In questo modo il sindaco spera di essere in grado di garantire la qualità della cannabis. “La qualità non sempre è buona”, ha  detto il primo cittadino al quotidiano.


31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news, reportage e video inediti in italiano.
Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

Recharge us!