The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

La polizia di Rotterdam ha sequestrato una giacca ad un senzatetto, perchè aveva il logo “V” delle agenzie di security. La vicenda è avvenuta durante un’azione di “decoro pubblico” lo scorso lunedi, quando gli agenti hanno cacciato da un parcheggio 7 clochard che vi avevano trovato riparo per la notte.

La storia è diventata pubblica quando un ufficiale ha postato un Tweet sul sito della polizia di Rotterdam. Il post ha scatenato una pioggia di critiche; ad aver irritato gli internauti è stato, soprattutto, il tono “trionfalistico” e personalistico del Tweet “Avvistati e svegliati 7 clochard. Il mio occhio è caduto su un emblema dell’uniforme… Giacchetto confiscato e restituito alla società di sicurezza”.

Murja scrive: “vergognatevi e magari compratevi un cuore, visto che non lo avete”. E Sanneke aggiunge: “non riesco a credere che continuiate a postare Tweet cosi insensibili”. Non sarebbe, infatti, la prima volta che la polizia di Rotterdam finisce nella bufera per post contro i senzatetto: a dicembre, il capo della politie era stato costretto a porgere le scuse e far rimuovere un Tweet con la foto di un clochard e il testo: “i senzatetto sono un serio problema per la città”.

Ma non solo cittadini comuni: il consigliere comunale del Groenlinks Arno Bonte si è scagliato contro la polizia: “La persecuzione contro persone senza fissa dimora da parte degli agenti della polizia di Rotterdam deve finire”, ha detto furioso durante un dibattito in consiglio comunale sulla vicenda.

La questione non è irrilevante: se da un lato la polizia sostiene solo di aver fatto rispettare la legge, dall’altro pare che sfilare -in pieno inverno- un giaccone ad un senzatetto non sia stata affatto una mossa inevitabile. Secondo il quotidiano AD, infatti, non solo gli agenti potevano evitare di lasciare l’uomo al freddo, sulla base del buon senso, ma in realtà, la norma che circoscrive l’utilizzo delle giacche con il logo V della security solo a vigilantes e buttafuori sarebbe meno tassativa di quanto non l’avessero voluta far passare i pubblici ufficiali: giacconi di quel tipo, infatti, sarebbero ampiamente disponibili presso negozi di usato.

La polizia, però, non sembra particolarmente impressionata dai ragionamenti: i Tweet seguiti all’incidente hanno infatti ribadito: la legge prevede la confisca, noi abbiamo solo applicato la legge.

Il consigliere Bonte, ha definito questo atteggiamento “indegno della polizia” e ha chiesto al sindaco Aboutaleb di pronunciarsi