The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

ROTTERDAM

Rotterdam, cerimonia “virtuale” per ricordare il bombardamento di 80 anni fa

Il 14 maggio è stato l’80esimo anniversario del bombardamento di Rotterdam da parte dei nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale. La commemorazione è avvenuta nel rispetto delle restrizioni per contenere il contagio da coronavirus, riporta NOS.

L’attacco del 1940 uccise circa 850 persone e ne lasciò 80 mila senza casa, portando i Paesi Bassi ad arrendersi il giorno seguente. Circa 24 mila case e decine di altri edifici andarono completamente distrutti. La Germania aveva invaso i Paesi Bassi il 10 maggio. Gli olandesi si erano opposti ai tedeschi con una vivace resistenza, ma sapevano di non poter resistere a lungo. Il dibattito sulle ragioni del bombardamento è ancora in corso. I tedeschi potrebbero aver cercato di accelerare la resa dei Paesi Bassi per mezzo del violento attacco.

Nella mattinata di giovedì, il sindaco Ahmed Aboutaleb ha tenuto un discorso dal suo ufficio e portato una corona di fiori al Monumento alla città distrutta. La rete televisiva Rijnmond RTV ha ripreso la cerimonia di commemorazione avvenuta nella chiesa di San Lorenzo. Alle 13.24 gli abitanti della città hanno osservato due minuti di silenzio, accompagnati dal suono delle campane delle chiese.