L’agenzia antidiscriminazione di Rotterdam Radar è in difficoltà finanziarie. Il deficit per quest’anno è maggiore di quanto le riserve possano sostenere, scrive Rijnmond, citando un rapporto del consiglio.

Secondo l’agenzia, tutti sono soddisfatti dei servizi forniti da Radar per quanto riguarda l’approccio alla discriminazione. Ciò ha portato ad una forte crescita dell’organizzazione ma non altrettanto alla sostenibilità.

L’Ufficio di presidenza ha rilevato che è stata prestata meno attenzione alla gestione operativa. In combinazione con le conseguenze della crisi-covid, ciò ha portato a problemi finanziari e il bilancio dell’anno corrente sarà in passivo.

Un’agenzia esterna esaminerà ora le ragioni del dissesto e proporrà delle soluzioni, conclude Rijnmond.