L’amministrazione comunale di Rotterdam lancia uno schema di supporto ai bassi redditi che prevede l’erogazione di un bonus di 50e per chi, in città, guadagna troppo poco. Secondo il partito di maggioranza relativa Lefbaar Rotterdam, il gap tra chi guadagna il minimo e chi è in sussidio di disoccupazione è troppo stretto.

I residenti nel comune che gudagnassero fino al 130% del minimo, potrebbero accedere a questo contributo che costerebbe alla municipalità oltre 2 milioni di euro. Secondo Ronald Buijt, il leader del partito fondato da Pim Fortuyn, “Va premiato il lavoro, non chi riceve soldi senza lavorare”. La proposta è supportata da cristianodemocratici e D66, entrambi partner di coalizione.

Ma destra e sinistra, ossia Pvda e VVD non ci stanno: per i primi si vuole stigmatizzare chi non trova lavoro mentre per gli altri questo “spreco di denaro pubblico”, va a discapito di chi non ce la fa ad arrivare a fine mese.