La statua di una figura storica, schiavo ebreo di origine surinamese, è stata vandalizzata con vernice arancione in un parco di Amsterdam. Elieser, scrive AT5, arrivò nei Paesi Bassi come schiavo nel 1610 e morì nel 1629. Fu sepolto a Beth Haim. Stando al portale di Rotterdam, dopo una commemorazione nei pressi della statua, due giovani tra i 20 e i 25 anni si sarebbero avvicinati e avrebbero vandalizzato il busto.

La deturpazione di un simbolo antirazzista potrebbe essere la risposta alle statue colpite da attivisti dei movimenti per la decolonizzazione che hanno colpito simboli della tratta degli schiavi e statue di personaggi controversi, sul piano dei rapporti tra le etnie, come il Mahatma Gandhi.

La polizia non ha effettuato arresti ma le indagini proseguono.