Humeyra, 16 anni è morta dopo che il suo stalker le ha sparato fuori dalla scuola che frequentava a Rotterdam.

Secondo i media olandesi, la ragazza aveva appuntamento con la polizia 45 minuti dopo l’accaduto per parlare del suo killer, poiché già ad agosto, il 31enne Bekir E. era stato condannato con sospensione della pena per violenze e minacce contro Humeyra, riporta AD.

Secondo il Telegraaf, l’uomo ha spedito alla ragazza una sua foto con due pistole in mano. La fonte ha detto al giornale che una delle due pistole è stata trovata in macchina dopo l’arresto. La scorsa settimana, l’adolescente Humeyra ha sporto un’altra denuncia alla polizia, accusando E. di stalking e all’uomo era già stato vietato di contattarla dopo averla tormentata per due anni, riporta il giornale.

La ragazza è morta dopo che è stata investita da un colpo di pistola mentre si trovava in bicicletta fuori dalla scuola di Rotterdam intorno a l’una di martedì pomeriggio. La polizia sta ancora indagando le circostanze della sparatoria.