La variante delta più contagiosa del coronavirus si è diffusa ulteriormente nel nostro Paese, secondo il dipartimento di sorveglianza dei virus di RIVM.  Per il momento, l’avanzata della variante più contagiosa non ha portato ad un aumento dei ricoveri ospedalieri.

Nell’ultima settimana di cui sono noti i risultati di quel campione, 14 giorni fa, il 17% dei contagi proveniva dalla variante delta. È quasi il doppio rispetto alla settimana prima, quando il 9% delle infezioni era causato dalla variante originaria dell’India. Una settimana prima, era solo il 4%.

RIVM prevede che metà dei contagi siano ora dovuti  alla Delta:  “Questo è più o meno in linea con le aspettative”, ha affermato l’Istituto di sanità. Nel frattempo, l’occupazione negli ospedali continua a diminuire. Ora ci sono 248 pazienti Covid in ospedale (ieri erano 278), di cui 108 in terapia intensiva (ieri erano 119), riferisce LCPS.

La ricerca mostra anche che le persone sono ancora ben protette contro la variante delta se hanno ricevuto due iniezioni.