La scorsa settimana l’Istituto di santia’ RIVM ha consigliato al governo di rendere disponibili autotest gratuiti su larga scala  nei Paesi Bassi. Ma i test  ovunque e per tutti non sono parte della politica del governo, afferma il Ministero della Salute (VWS), dice NOS.

I test gratuiti aiuterebbero contro la diffusione del Covid, afferma Alma Tostman, epidemiologo presso Radboud UMC a NOS, convincendo chi non vuole spendere soldi ed essendo efficaci, soprattutto tra chi ha sintomi.

Oltre alla distribuzione gratuita, l’Unità comportamentale RIVM consiglia anche di semplificare la reazione alla segnalazione di autotest positivo, in modo che non sia più necessario un ulteriore test al GGD prima che qualcuno possa andare in isolamento.

Il Ministero della Salute, del Welfare e dello Sport ha già distribuito 2 milioni di autotest gratuiti dall’estate attraverso  per gli indigenti: la scorsa settimana, sono stati inviati 60.000 autotest ai banchi banchi alimentari.

Finora questo mese, il Fondo per la povertà ha distribuito 250.000 autotest a organizzazioni, come quelle di homeless: la politica del governo, infatti, è quella di rendere gratuiti i test per le persone a basso reddito.  Ad Amsterdam,il comune sta seguendo una politica autonoma, distribuendo 100.000 “pacchetti corona” con autotest e mascherine nei quartieri con un basso tasso di vaccinazione, dice NOS. 

I test non saranno mai completamente gratuiti per tutti, afferma il ministro uscente Hugo de Jonge. “I test gratuiti sono già disponibili per grandi gruppi di persone, come i bambini della scuola secondaria o delle scuole elementari superiori e le persone che vengono a fare i test al banco alimentare. Ma non sono gratuiti per tutti, perché non esistono cose gratuite.”