La diffusione della “mutazione britannica” del Covid in Olanda non può più essere arrestata, dice RIVM. La nuova variante è stata finora rintracciata in due olandesi, ma l’Istituto di Sanità sospetta che questo altro Covid sia già in giro per i Paesi Bassi.

“Diversi segnali ce lo indicano”, dice Chantal Reusken, capo virologo presso il RIVM a NOS. Tra poco,  la nuova variante apparirà nei campioni dei test corona in diverse regioni, afferma.

La variante britannica per il momento non sembra più dannosa, ma più contagiosa. “Si stanno accumulando le prove che questa variante infetta le persone più facilmente. Si prevede che questa mutazione, proprio come nel Regno Unito, alla fine diventerà il ceppo dominante nei Paesi Bassi”, afferma Reusken.

Per scoprire come si stia diffondendo in Olanda vengono effettuati controlli casuali in vari laboratori dove sono stati raccolti frammenti di Covid. I campioni di persone sottoposte a test vengono esaminati per monitorare da quali varianti del coronavirus siano stati infettati.

Finora, i controlli casuali settimanali effettuati su 500 campioni alla volta hanno fatto scoprire solo due persone contagiate nella regione di Amsterdam. Il GGD ha detto a NOS che nessun collegamento con il Regno Unito è stato trovato per nessuna delle due persone tramite la fonte e l’indagine di contatto. Nessuno di loro è stato in UK o in contatto con persone di ritorno dal Regno Unito.

La mancanza di legame con il Regno Unito e il fatto che ci siano una decina di giorni tra i contagi delle due persone, rafforzano l’idea di Reusken che la variante del virus sia ormai ampiamente circolante. “Amsterdam è una regione  con alta densità, è un brutto segno che si presenti lì”.

La presenza del virus mutato può spiegare il forte aumento dei contagi. Intanto, RIVM ha detto che ai GGD è stato chiesto per lettera “di verificare se esiste un collegamento diretto con il Regno Unito, con lui / lei o i suoi contatti in persone che hanno mostrato sintomi”. Tali contatti devono essere segnalati a RIVM.

Secondo Frits Rosendaal , epidemiologo presso il LUMC, lo scenario è che la versione britannica renda più lunga la lotta alla pandemia. Quali altre misure sono possibili, si chiede NOS? Secondo l’epidemiologo rimane solo il coprifuoco.