The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

ARTE

Ritrovati a Castellammare di Stabia due Van Gogh rubati nel 2002. Erano nelle mani della Camorra

Le opere appartengono al periodo di formazione dell'artista. Soddisfazione degli inquirenti

14 anni sepolti in un locale di proprietà di un affiliato alla Camorra, questa la sorte di alcuni Van Gogh riportati alla luce dalla Guardia di Finanza questa mattina, venerdi 30 settembre. Lo dice l’edizione campana di Repubblica che rende nota una prossima conferenza stampa alle 13.

I due dipinti “La Spiaggia di Scheveningen”, del 1882, e la “Chiesa di Nuenen” erano stati rubati nel 2002 dal museo della capitale e sono stati rinvenuti in un anonimo edificio di Castellammare di Stabia, presumibilmente -dicono indiscrezioni del quotidiano- di proprietà del boss Raffaele Imperiale.

L’autenticità dei dipinti, sarebbe stata già confermata da tecnici del Van Gogh e appartengono entrambi al periodo di formazione dell’artista olandese.

Il boss della Camorra, detto Lelluccio ‘o parente, è attualmente latitante a Dubai dove avrebbe messo su, secondo gli inquirenti, un fiorente business del mattone. A quanto racconta il quotidiano l’Arte è da sempre un pallino del malavitoso.

La notizia è stata già comunicata dal premier Matteo Renzi al presidente olandese Mark Rutte, durante la visita in Israele per le esequie di Shimon Peres.