La catena di pizzerie New York Pizza ha fatto causa al comune di Amsterdam per un permesso negato. Secondo quanto riportato da RTL Nieuws, infatti, ai proprietari dell’attività con sede ad Amstelveen è arrivato il niet alla possibilità di aprire un nuovo punto vendita a Ferdinand Bolstraat, di fronte alla nuova fermata della linea metro Noord-Zuid.

Il motivo? “Non c’è posto per un altro fast food”, questa la risposta secca del portavoce dell’amministrazione.

Diversa, ovviamente, l’opinione dei proprietari della catena che sostengono che la loro attività sia a tutti gli effetti qualificabile come ristorante e non fast food, in cui i clienti possono comodamente consumare all’interno dei locali dell’attività.

Ranka Timmers, avvocato specializzato nel settore ricettivo ed alberghiero, ha dichiarato ai microfoni di RTL che contenziosi di questo tipo sono comuni poiché le differenze tra le categorizzazioni delle attività commerciali, le cui definizioni sono tutto fuorché accurate e risolutive, creano dei casi border line che richiedono spesso l’intervento di un giudice.