La produzione di energie rinnovabili nei Paesi Bassi è salita al 6,6% nel 2017, rispetto al 5,9% dell’anno precedente. A sostenerlo è l’Istituto di statistica CBS.

Tra le rinnovabili è l’energia solare a farla da padrone, rappresentando ben il 30% del totale. Ma la biomassa, che viene anche utilizzata nei carburanti per i camion e negli impianti elettrici, copre il 61%.

I combustibili rinnovabili hanno prodotto 138 petajoule (PJ) l’anno scorso, un aumento del 10% rispetto al 2016, ha aggiunto CBS. Il consumo totale di energia è rimasto invariato a 2.100 PJ.

L’obiettivo olandese è di produrre il 14% di energia utilizzando fonti rinnovabili entro il 2020, arrivando al 16% nel 2023.

Della produzione totale di energia da fonti rinnovabili, circa il 50% è stato utilizzato per il riscaldamento, il 40% per l’elettricità e il 10% come combustibile, CBS ha detto.

A gennaio è emerso che i Paesi Bassi ottengono i peggiori risultati in Europa in termini di rispetto degli obiettivi delle Nazioni Unite sulle energie rinnovabili e sulle emissioni di gas serra.