Rincaro bollette, il governo dà soldi anche a chi non ne ha bisogno (e non è in difficoltà)

Due milioni di famiglie riceveranno centinaia di euro di compensazione dal governo per l’aumento della bolletta energetica, ma non pagheranno nulla in più. “È un peccato che il denaro non venga utilizzato per le persone che ora vivono in condizioni di povertà energetica”, afferma Tom van der Lee, deputato del GroenLinks.

Che milioni di persone siano ingiustamente compensate dal governo, risulta da un calcolo di RTL Nieuws, sostenuto da diversi esperti indipendenti. L’anno prossimo una famiglia media riceverà dallo Stato un risarcimento di 430 euro per l’aumento della bolletta energetica; in questo modo, il governo vuole alleviare l’impatto finanziario degli aumenti per le famiglie.

Tuttavia, a causa del modo in cui avviene la compensazione- abbassando le tasse sull’energia – centinaia di milioni di risarcimenti finiscono anche a persone alle quali non spetterebbe, dice RTL sulla base di una sua indagine.

Circa 2,1 milioni di famiglie hanno sottoscritto un contratto energetico che non ha bisogno di essere rinnovato l’anno prossimo. Quindi mantengono la loro vecchia tariffa: con un indennizzo medio di 430 euro per nucleo familiare, si tratta di 903 milioni di euro di aiuti per chi semplicemente non ha bisogno di aiuto.

Questa stima è ancora sul sicuro, perché presumiamo che i prezzi rimarranno molto più alti del normale durante tutto l’anno. Se i prezzi torneranno alla normalità in primavera, molte più persone supereranno la crisi energetica senza accorgersi della crisi e guadagnandoci sopra.

Anche il ministero dell’Economia preferirebbe che l’indennizzo fosse erogato in maniera più mirata, ma scrive che ciò non è possibile: “L’implementazione è stata una misura mirata che sostiene le famiglie che ne hanno più bisogno. Un approccio così mirato non è possibile a breve termine a causa delle grandi differenze tra le famiglie, come il tipo di contratto energetico e il consumo di energia”, ha affermato un portavoce. . 

L’istituto di ricerca TNO ha recentemente calcolato che 142.000 famiglie sono state costrette ad abbassare il termostato o a fare docce più brevi per continuare a pagare le bollette. Per fare un esempio: con i 900 milioni di euro che ora vanno alle famiglie che non hanno costi crescenti, 142.000 famiglie potrebbero ricevere ciascuna 6000 euro per coibentare la casa.

 

SHARE

Altri articoli