Le restrizioni Covid-19 potrebbero rimanere in vigore ad Amsterdam, anche dopo il I giugno, per evitare in una città così densamente popolata il rischio di nuovi focolai. A dirlo è stata la sindaca Femke Halsema. La richiesta è stata fatta dalla sindaca nel corso di un consiglio comunale di ieri.

La questione ha provocato diverse tensioni tra l’opposizione di destra, che vorrebbe una riapertura immediata di tutto – soprattutto dell’industria turistica-, e la giunta che è più cauta. Secondo la sindaca, la natura di hub internazionale della città, la rende più vulnerabile al rischio di una seconda ondata, rispetto ad altre zone del paese.

Anche il paragone con Rotterdam, dove il sindaco Ahmed Aboutaleb, avrebbe riaperto tutto già da ora non regge: Amsterdam è più densamente popolata è ha una situazione molto diversa dalla seconda città del paese.

“Rotterdam ha quasi 200 mila abitanti in meno, ma una superficie maggiore di 100 chilometri quadrati. E 3000 esercizi nell’horeca contro gli 8000 della nostra città”, ha tagliato corto la Halsema.