NL

NL

Rifugiati non ucraini dall’Ucraina in Olanda: per il governo devono andare via, per il tribunale possono restare

Photo by Folco Masi on Unsplash

Le autorità che hanno smesso da questa settimana di accogliere i rifugiati non ucraini dall’Ucraina  “hanno agito in modo legittimo e corretto” dice il sottosegretario dimissionario Van der Burg (Asilo) in una lettera alle autorità locali. Possono continuare a rimuovere dalla struttura di accoglienza i cittadini di Paesi terzi, afferma il ministro. Una sentenza del Consiglio di Stato non cambia questa situazione.

I cittadini di Paesi terzi sono persone che si trovavano in Ucraina per lavoro o studio e che sono fuggite in Olanda allo scoppio della guerra e non hanno la nazionalità ucraina. In Olanda si tratta di circa 2500 persone. Fino ad ora, avevano gli stessi diritti dei rifugiati ucraini, ma il loro diritto all’accoglienza è scaduto lunedì.

Martedì il Consiglio di Stato ha deciso che sei cittadini di Paesi terzi potranno mantenere temporaneamente il diritto all’accoglienza in Olanda, in attesa di una sentenza della Corte di giustizia europea nel Lussemburgo. Il tribunale di Amsterdam aveva chiesto un chiarimento sulla questione se i cittadini di Paesi terzi hanno diritto alla stessa protezione degli ucraini.

Secondo Van der Burg, questa sentenza del Consiglio di Stato riguarda solo i cittadini di Paesi terzi sui quali il tribunale di Amsterdam ha richiesto chiarimenti, e non tutti i rifugiati di Paesi terzi in Olanda.

Decine di cittadini di Paesi terzi hanno impugnato il loro allontanamento di fronte ai tribunali, con risultati molto vari e talvolta contrastanti. I tribunali di Arnhem, L’Aia, Utrecht, Rotterdam e Zwolle hanno concordato con l’allontanamento, mentre i tribunali di Den Bosch, Haarlem e Roermond hanno stabilito che i cittadini di Paesi terzi possono restare quanto gli ucraini rifu

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli