Milioni di euro, questa la richiesta dei 4 grandi centri olandesi – Amsterdam, Utrecht, l’Aja e Rotterdam – al governo per poter accomodare i richiedenti asilo. In una lettera aperta, pubblicata questa mattina dal quotidiano Volkskrant, assessori competenti delle quattro città denunciano l’impossibilità di far fronte all’emergenza se ulteriori fondi non verranno stanziati. Le voci principali, riguardano sanità, istruzione e avviamento al lavoro; se il governo non provvederà ad incrementare il budget, dicono le istituzioni locali, queste saranno costrette a respingere il piano di ricollocamento dei rifugiati approvato dall’esecutivo. “Non possiamo accogliere gente, senza poter dare loro l’opportunità di costruirsi una vita” dicono dai gemeenten “Senza strumenti adeguati che ci consentano di dar loro l’occasione di imparare l’olandese e di integrarsi, non vogliamo prenderci una responsabilità tanto grande” si legge ancora nella lettera.

La missiva, inviata al ministro delle finanze Jeroen Dijsselbloem e a quello per le infrastrutture Ronald Plasterk è stata firmata dagli assessori: Arjan Vliegenhart, per Amsterdam, Maarten Struijvenberg per Rotterdam, Adriaan Visser per l’Aja e Victor Everhardt per Utrecht.