pic source: YT

I Paesi Bassi hanno accettato di accogliere 20 delle 230 persone a bordo della nave della ngo Lifeline, che ora è attraccata a Malta dopo aver trascorso sei giorni in mare. La decisione è stata presa per motivi umanitari, ha detto il ministero della Giustizia.

La Francia, l’Irlanda, l’Italia, il Lussemburgo, il Belgio e il Portogallo hanno accettato di distribuire tra i Paesi i richiedenti asilo a bordo.

Dopo un’odissea lunga giorni, la Lifeline è stata autorizzata da Malta ad attraccare giovedì sera mentre tentavano di attraversare il Mar Mediterraneo dalla Libia.

Il portavoce di Lifeline Axel Steier ha detto al Times di Malta che i migranti includevano 17 donne e cinque bambini, tra cui un bambino di due anni non accompagnato.