#rifugiati

#rifugiati

Halbe Zijlstra volto feroce dell’accoglienza olandese

“Quella dei richiedenti asilo è una profonda, profonda crisi” ha detto Halbe Zijlstra, leader del VVD, al quotidiano AD. La soluzione? Per il politico olandese, politiche d’assistenza frugali con l’obiettivo di rendere i Paesi Bassi meno attraenti per i rifugiati.

Una svolta repressiva

Servirebbe così emendare la legislazione in materia d’immigrazione, trasformando i permessi di soggiorno dei richiedenti asilo da quinquennali ad annuali, ma anche rivedere la prassi del ricongiungimento famigliare e pensare un percorso più difficile per ottenere la cittadinanza.

Necessario, continua il politico, sarebbe inoltre un sistema di welfare più sobrio per i rifugiati: sì alle cure mediche emergenziali, ma niente “lifting, seni rifatti o cure dentali”. Che, secondo Zijlstra, sarebbero accuratamente da evitare. Infine case piccole per i migranti. Anzi containers per chi ha il permesso di soggiorno temporaneo.

Parole forti, insomma, quelle pronunciate dal leader dei liberali. Che hanno scatenato un fiume di polemiche da parte di cittadini e avversari politici, come la senatrice dei Verdi Tineke Strik.

Halbe Zijlstra ha dovuto così aggiustare il tiro e smorzare i toni, ammettendo uno sbaglio nella scelta delle parole.

Affermazioni fuori luogo, insomma. Dette però nel momento forse più delicato per il sistema d’accoglienza olandese: proprio lo scorso weekend, infatti, una ventina di persone a volto coperto hanno attaccato (con uova e fuochi d’artificio) il centro per rifugiati di Woerden, vicino Utrecht, nel quale secondo ANP sono ospitati 148 Siriani, di cui 51 bambini.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli