Il nuovo sistema pensionistico olandese sarà introdotto prima del 2027 , lo hanno riportato alcune fonti al Financieele Dagblad. La trattativa per riformare il sistema è iniziata circa dieci anni fa e il progetto per la trasformazione dovrebbe essere concordato entro la fine dell’anno.

Il vecchio regime continuerà ad essere in vigore ancora per un po’ di anni rispetto a quanto previsto perché il cambiamento era stato programmato per il 2022. Ma alcuni fondi pensioni e fornitori del servizio hanno avvertito che non tutti saranno in grado di effettuare un cambiamento così rapido. Ci vorrà molto tempo preparare milioni di pensioni alle nuove regole.

Il sistema pensionistico olandese si basa attualmente su tre pilastri: la pensione statale AOW, i regimi pensionistici aziendali obbligatori, sia settoriali che aziendali, e i regimi pensionistici individuali o privati.

Nei colloqui si è discusso su alcune questioni spinose. In primo luogo, l’età pensionabile statale aumenterà meno rapidamente di quanto originariamente previsto e ci sarà un’opzione di pensionamento anticipato, pensato per le persone che svolgono lavori fisicamente pesanti.

In secondo luogo, le riforme mirano a ripartire l’onere del pagamento delle pensioni in modo più equo tra le generazioni. Le pensioni aziendali non si baseranno più su contributi medi (legati al salario), ma su tutti quelli che pagano lo stesso.

La FD dice che nelle prossime settimane si deciderà se adottare o meno un approccio forte perché, datori di lavoro, sindacati e ministri vogliono essere d’accordo su come agire entro la fine di questo mese.