NL

NL

Riduzione pesca nel Mare del Nord, 1/3 della flotta NL in via di smantellamento.

79 pescherecci commerciali stanno facendo domanda per il piano di ristrutturazione che dovrebbe portare a una riduzione della pesca nel Mare del Nord, conferma il ministero dell’Agricoltura. Questo è il doppio di quanto precedentemente stimato, dice NOS.

Alla fine dello scorso anno, secondo l’Università di Wageningen, l’industria della pesca disponeva ancora di 284 pescherecci, secondo l’Unione dei pescatori, 140 di questi avrebbero diritto al regime transitorio per cessare le attività: se le domande dei pescatori vengono accolte, significa che la loro nave dovrà essere demolita l’anno prossimo e che non potranno pescare per cinque anni. Ciò significa che la flotta peschereccia olandese si ridurrà di quasi un terzo.

Secondo la Dutch Kotter Fisheries Association, si tratta principalmente di grandi pescherecci da traino che consumano molta energia. Con gli alti prezzi del carburante, questo non è più sostenibile.

L’industria della pesca olandese sta affrontando ulteriori battute d’arresto. A causa della Brexit, l’area in cui gli olandesi possono pescare è stata ristretta e anche lo spazio per i pescatori sta diminuendo a causa dell’Accordo del Mare del Nord del 2020, in cui sono stati presi accordi per parchi eolici in mare. Un impatto lo ha avuto anche il divieto di pesca a strascico.

I pescatori olandesi che non vedono più un futuro nella pesca potrebbero beneficiare del regime di ristrutturazione.

SHARE

Altri articoli