CoverPic@Archeon Museum Park

Ad Alphen aan de Rijn, tra Leiden e Gouda, sorge l’Archeon Museum Park, un parco archeologico a tema che promette un viaggio nella storia e ottimo cibo. Una gita di un giorno a pochi minuti dalla stazione di Leiden.

Il sito, mischiando epoche storiche diverse – preistorica, romana, vichinga, medievale – nasce soprattutto con un intento didattico per i più piccoli: dalla cottura del pane sul fuoco, all’attraversamento di un fiume su un ponte di barche, dalla lotta tra gladiatori all’indossare l’armatura di un cavaliere tante sono le attività con cui divertirsi.

Il tutto sotto gli occhi vigili di centurioni romani e figuranti in costume. In pratica quello che non succede in una qualsiasi città storica italiana. E senza nemmeno l’estorsione delle foto a pagamento.

La settimana scorsa ad Archeon è stata inaugurata la nuova mostra dedicata alla costruzione delle strade romane nei Paesi Bassi e in Europa. Gli Amici di Archeon, l’associazione che promuove le iniziative del parco, hanno pensato di ricostruire un breve tratto di strada per il loro 25° anniversario.

La via, ribattezzata Via Albaniana, è stata costruita da 400 volontari esattamente come avrebbero fatto gli antichi Romani: spessi strati di ghiaia e ciottoli ricoperti da pietre solo in casi eccezionali. La strada, arricchita anche da una replica della famosa pietra miliare trovata vicino a Forum Hadriani – è un modo per celebrare la recente nomina del limes germanico a patrimonio dell’Unesco.

Alphen aan de Rijn si trova proprio dove correva il confine dell’Impero duemila anni fa. La nuova strada romana si aggiunge al villaggio gallo-romano di Trajectum ad Rhenum, una fedele ricostruzione di un insediamento del 150 d.C.