SOMI, organizzazione olandese di ricerca di mercato, ha avvertito l’autorità per la protezione dei dati Olandese ed Europea di intervenire subito per garantire la sicurezza dei giovani utenti su TikTok. 

Secondo SOMI, TikTok non sta facendo abbastanza per prevenire l’utilizzo dell’app da parte di ragazzi minori di 13 anni, dice ANP. Tra gli altri, sono stati segnalati pedofili che tentavano di adescare i giovani usando la piattaforma social.

Il successore di musical.ly, TikTok, ha fatto il suo debutto nel 2018: la popolarità dell’app cinese è salita alle stelle e nel 2020, era l’app più scaricata a livello mondiale. 850 millioni di persone l’hanno infatti installata sul loro smartphone o tablet, riporta RTL Nieuws.

“Uno studio recente dell’ente investigativo Multiscope svela che in Olanda il 64%  degli utenti è composto da minorenni,” ha detto Cor Wijtvliet, cofondatore di SOMI.

In teoria, gli utenti sotto i 16 anni devono ottenere il consenso dei loro genitori per accedere all’app. Tuttavia, questa regola è facilmente bypassata, dice SOMI.

Gli organi di controllo sulla privacy in Italia sono stati i primi a segnalare l’app dopo la morte di una ragazza di 10 anni che è avvenuta mentre tentava la   “sfida svenimento”   su TikTok. Lo scopo del challenge è di perdere la coscienza per più tempo possibile.

Dopo la morte della giovane, l’indignazione a livello internazionale ha scatenato molti dibattiti su come limitare l’accesso e l’uso dei social media ai minori.

“Oltre alle challenge che mettono a rischio la vita di questi ragazzi, TikTok è un paradiso per i pedofili,” ha confermato SOMI. “E’ solo una questione di tempo prima che un caso serio avvenga anche in Olanda.”