NL

NL

Ricercatori di Maastricht hanno scoperto come si formano i gemelli monozigoti

I ricercatori di Maastricht sembrano aver scoperto come si forma una gemellanza monozigote, un fenomeno finora avvolto nel mistero. Questo processo di formazione non era mai stato osservato prima, e non si conosceva nemmeno il suo meccanismo. In sostanza, una gemellanza monozigote può verificarsi quando l’embrione mostra una crescita accelerata in una fase molto precoce, dividendo così l’embrione in due, dice NOS.

Gli scienziati hanno fatto questa scoperta coltivando una struttura embrionale sintetica al di fuori dell’utero: “Abbiamo reso visibile al di fuori dell’utero ciò che avviene invisibilmente all’interno dell’utero”, affermano i principali ricercatori Clemens van Blitterswijk ed Erik Vrij. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista specializzata Advanced Materials.

La crescita accelerata avviene nella blastocisti, una sorta di palloncino che successivamente si sviluppa nella placenta. Se questo “palloncino” cresce troppo rapidamente, il gruppo di cellule che diventerà successivamente l’embrione si divide in due. In casi eccezionali, si pensa che si possa formare anche una tripletta o quadrupletta monozigote in modo simile, secondo gli studiosi.

La scoperta è anche il risultato del processo di ricerca automatizzato utilizzato dai ricercatori di Maastricht, noto come screening ad alto rendimento che consente loro di esaminare simultaneamente migliaia, potenzialmente milioni, di strutture cellulari e di sottoporle a diverse condizioni. Lo fanno aggiungendo vari fattori di crescita e molecole di segnale alle strutture cellulari.

Questa nuova scoperta sull’origine dei gemelli monozigoti è definita da Mastenbroek “un tassello aggiunto a questo sviluppo”. Potrebbero esserci anche applicazioni pratiche. Ad esempio, nella fecondazione in vitro, dove più frequentemente del previsto si verificano nascite di gemelli. “Se comprendiamo davvero bene il processo, potremmo alla fine ridurre il numero di gemelli monozigoti dopo la fecondazione in vitro.”

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli